Home » Autori » Angela Costantino Pinto » Triplice nuova attività ASBI

Triplice nuova attività ASBI

Il volo di ASBI – Albatros Scuba Blind International è proseguito lo scorso settembre all’isola d’Elba con una serie di nuove attività integrate.

di Angela Costantino Pinto, presidente ASBI

A Marciana Marina all’Isola d’Elba, tra il 23 e il 28 settembre 2014, ASBI ha dato vita a un’altra kermesse, in realtà composta di tre gruppi di attività.
La prima è consistita nel primo corso subacqueo con rilascio di certificazione internazionale SNSI/ASBI/disable a trainer, istruttori, operatori dell’agenzia SNSI, la Made in Italy riconosciuta nel mondo da RSTC. Tutto ciò è potuto avvenire in seguito a un pregresso: la firma del protocollo d’intesa tra ASBI e SNSI stessa.
I neo-qualificati a vario livello che ne risultano sono tutti del Veneto e fanno ormai parte della grande famiglia di Albatros progetto Paolo Pinto dopo questo corso finalizzato alla promozione e fruizione della subacquea per non vedenti e disabili motori. Il corso istruttori di questa tipologia è stato svolto dal trainer Manrico Volpi di Livorno, dall’istruttore Nicola Fanelli di Bari con la collaborazione attiva dei coadiutori subacquei non vedenti Vito Rafaschieri, Elisabetta Gravili, Ada Ammirata. Il Corso per sommozzatore non vedente è andato ad Angelo Paniccia di Roma con l’istruttore qualificato ASBI Vincenzo Ladisa di Bari. L’Introduction Diver a Riccardo Gallina proveniente da Torino. Il Corso di aggiornamento Upgrade a Morena Burattini, sub non vedente di Roma, con l’istruttore Andrea Flore.

Ma le emozioni non sono finite qui e anzi sono proseguite con la seconda delle attività svolte…
La didattica subacquea per eccellenza dei non vedenti e disabili “Albatros progetto Paolo Pinto Scuba Blind International” è stata infatti inserita nei corsi di Formazione GAS – Guida Ambientale (Subacquea) della Regione Toscana: a tutti coloro che hanno partecipato al modulo ASBI durante il corso GAS è stato completato il corso come istruttori per sommozzatori non vedenti e disabili con rilascio di certificazione internazionale ASBI/Cmas/Disabled a 6 istruttori dei diving dell’Elba.
Il corso è stato svolto dall’istruttore Francesca Corazziari coadiuvata dai sub non vedenti Elisabetta Franco, Daniele Renda, Antonio Tramacere.
E arriviamo al terzo, grande gruppo d’attività svolte negli stessi giorni da ASBI all’Elba: il Turismo Subacqueo per Tutti, e con quel “Tutti” s’intendono proprio anche i sub non vedenti e i disabili motori. Com’è noto, infatti, gli obiettivi di Albatros sono l’integrazione del sub cieco, del disabile con tutti i subacquei e la possibilità di fargli eseguire le immersioni che fanno gli altri in qualsiasi luogo del mondo, in ogni situazione, con tutte le tecniche e le apparecchiature d’immersione conosciute, esplorando e «osservando» al meglio gli habitat sommersi più vari.
Tutto lo staff ha soggiornato all’hotel Marinella, mentre le immersioni sono state svolte in collaborazione con l’Elbadiving di Marciana Marina. Sempre in fatto di turismo accessibile e sostenibile, L’Associazione Albatros progetto Paolo Pinto – vogliamo ricordarlo – ha firmato con l’Ente Federparchi un protocollo d’intesa che dà modo alle nostre due realtà, in regime di reciproca collaborazione, di rendere sempre più accessibili ai subacquei non vedenti le aree protette, valorizzando e trasmettendo così l’immenso patrimonio di biodiversità che custodiscono, favorendo le forme di turismo subacqueo sostenibile. Collaborazioni che si estendono ormai a macchia d’olio, come quelle con il Parco nazionale del Gargano, con le federazioni subacquee SNSI, ANIS, con Padi che ci dà il suo sostegno indicandoci come “miglior didattica per disabili non vedenti”, con il riconoscimento dal CONI Nazionale come Associazione benemerita, con l’Università di Siena – Dipartimento di Scienze neurologiche e sensoriali – UOC di Otorinolaringoiatria per una collaborazione a scopo scientifico di ricerca.

La consegna brevetti.
Sabato 27 Settembre alle ore 19:00 presso il cinema teatro del comune di Marciana si sono svolte le assegnazioni dei brevetti a tutti i corsisti partecipanti alla presenza del Sindaco, del presidente della Federparchi, dell’Arcipelago Toscano, il Presidente dell’SNSI, e le autorità varie. Inoltre si è commemorato con un breve filmato l’indimenticabile campione del Mondo di nuoto di Gran fondo Paolo Pinto di cui l’associazione porta nel nome stesso la memoria: il ricordo ha riguardato in particolare l’impresa natatoria dalla Corsica all’Isola d’Elba del 9 giugno 1983 che comportò al primatista la prestazione di 107 mila bracciate in 26 ore 33 minuti.

Angela Costantino Pinto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Login

Lost your password?