Home » ARCHIVIO » SUB CRIME

SUB CRIME

Arriva la seconda edizione del convegno “Accertamenti tecnici di natura forense in ambito subacqueo (Under Water Forensis Criminalistics)”. Ancor più interessante della prima, si svolge quest’anno a Polignano a mare, il 19 maggio prossimo. Non perdetevela!

Di Gianfranco Simonini.

Nel corso della prima edizione, di cui ci occupammo anche su queste pagine quasi un anno fa (con un articolo dal significativo titolo di “CSI SUB”), furono trattati argomenti legati alla pura attività di polizia giudiziaria in ambito subacqueo; quest’anno i lavori di questa seconda edizione del più importante Convegno nazionale su quella che potremmo ridefinire (con la semplicistica sintesi – che ci perdonerete – di “criminologia subacquea”) saranno anche rivolti a dimostrare quanto le tecniche di sopralluogo, repertamento e recupero, normalmente utilizzate in polizia giudiziaria, si adattino alla perfezione al contesto dell’archeologia subacquea.

Ecco infatti l’elenco delle materie e dei rispettivi relatori che stanno per confrontarsi in pubblico presso l’Hotel Pietra Blu Resort, in Polignano a Mare (Ba), con inizio alle ore 9:00 del 19 maggio prossimo.

RELATORI

Sebastiano Tusa, Soprintendente del Mare della Regione Siciliana, docente di Archeologia navale presso la Philipps Universitaet di Marburg, attualmente presidente dell’Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee

Marina Cappabianca, Produttrice, autrice e regista di documentari, specialista in documentari marini, naturalistici e storici

Pippo Cappellano, Giornalista, regista e autore di documentari, Vice Presidente Vicario Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee

Luisa Cavallo, Primo Dirigente della Polizia di Stato, Sommozzatore, già Direttore del Centro Nautico e Sommozzatori della Polizia di Stato nonché Istruttore subacqueo ricreativo OC e CCR

Natale De Angelis, Avv.to civilista del foro di Napoli Nord, Istruttore di subacquea ricreativa e tecnica

Giovanni Grillo, Avv.to penalista e consigliere della Camera Penale di Napoli Nord

Franco Introna, Professore ordinario di Medicina Legale – Direttore dell’Istituto di medicina legale dell’Università di Bari, Istruttore di subacquea ricreativa

Maselli Eloisa, Specialista in Medicina Legale – Medico Interno presso la Sezione Universitaria di Medicina Legale del Policlinico di Bari – Risk Manager presso “Mater Dei Hospital” di Bari

Gianfranco Simonini, O.T.S. (Operatore Tecnico Subacqueo) delle Forze di Polizia, Specialista in accertamenti tecnici sulla scena del crimine, Socio fondatore del Ce.S.I.S. (Centro Studi Indagini Scientifiche)

Gianluca Venneri, Dottore in Giurisprudenza, analista di laboratorio, operatore chimico biologico, specialista in dattiloscopia forense e in accertamenti tecnici sulla scena del crimine, Socio fondatore del Ce.S.I.S. (Centro Studi Indagini Scientifiche)

MODERATORE

Bruno Baretto, Produttore di attrezzature per la fotografia e videoripresa subacquea, tecnico specializzato Nikonos. Docente nei corsi di fotografia subacquea presso Università di Genova nella facoltà di scienze ambientali. Istruttore di fotografia subacquea applicata ai rilievi tecnici per le Forze di Polizia

DETTAGLIO PROGRAMMA INTERVENTI

09.00: Prof. Sebastiano Tusa: Discorso di apertura del convegno.

09.30: Avv.to Natale De Angelis: Istruzione probatoria preventiva nei giudizi civili e peculiarità dell’attività subacquea.

10.00: Dr.ssa Luisa Cavallo: Standard didattici e protocolli operativi per l’attività subacquea: doveri e oneri?

10.30: Avv.to Giovanni Grillo: la figura del Consulente Tecnico del Pubblico Ministero e Consulente Tecnico di Parte vista dall’avvocato Penalista.

11.00: coffe break.

11.30: Gianfranco Simonini: L’incidente subacqueo e gli accertamenti tecnici di natura irripetibile (art. 360 c.p.p.).

L’attività di laboratorio sui reperti rinvenuti in acqua.

12.00: Prof. Franco Introna: Disastri navali e medicina legale.

12.30: Prof. Franco Introna – Dott.ssa Eloisa Maselli: Le indagini medico legali nell’incidente subacqueo.

13.00: Prof. Franco Introna – Dott.ssa Eloisa Maselli – Gianfranco Simonini: Accertamenti Tecnici Urgenti sulla scena del crimine (art. 354 c.p.p.).

Introduzione alla simulazione della scena del crimine che verrà effettuata nella piscina antistante la sala convegno.

13.30: Pausa pranzo.

14.30: Prof. Franco Introna – Dott.ssa Eloisa Maselli – Gianfranco Simonini. Nella piscina antistante la sala convegno: simulazione di una scena del crimine con rinvenimento cadavere, recupero arma da fuoco con esaltazione di impronte digitali e recupero di arma bianca con repertamento di tracce biologiche.

16.30: Dott. Gianluca Venneri: Tracce e impronte contro la forza dell’acqua. Processi dissolutivi sull’uomo e sui reperti.

17.00: Pippo Cappellano – Marina Cappabianca: Crimini contro il patrimonio: importanza e rischi dell’informazione sui relitti di valore storico. Il caso “Polluce”.

18.00: Dibattito.

Siamo certi che, se per interesse la prima edizione dell’anno scorso fu già di assoluto rilievo e originalità, in questa seconda edizione l’organizzazione avrà addirittura superato se stessa.

Così saremo doppiamente lieti di ospitare sui nostri spazi web un dettagliato resoconto del convegno in seguito al suo annunciato svolgimento, sicuri che il meeting apporterà conoscenze e consapevolezze a tutti i subacquei, anche molto al di là del naturale interesse per l’incidentistica specifica del settore.

Gianfranco Simonini

Comments (1)

  1. Alessia Tanese ha detto:

    Questa è stata la prima volta che ho partecipato al Convegno Nazionale per accertamenti tecnici di natura forense in ambito subacqueo. In quanto studentessa di criminologia sono rimasta piacevolmente colpita dalla varietà degli argomenti trattati, tutti di notevole interesse. Se ci sarà, sicuramente parteciperò volentieri anche alla terza edizione. Mi hanno affascinato molto la simulazione della scena del crimine, l’intervento del medico legale Franco Introna e l’analisi delle impronte digitali fatta dal dattiloscopista. Un ringraziamento particolare a Gianfranco Simonini sia per l’organizzazione sia per la puntualità tecnica che mette nel suo lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Login

Lost your password?