Home » ARCHIVIO » Mare e fondali del Salento per tutti

Mare e fondali del Salento per tutti

Dal 28 aprile al 2 maggio si svolge il primo corso subacqueo voluto da Provincia di Lecce, AMP Porto Cesareo e ASBI – Albatros-Paolo Pinto – Scuba Blind International per la formazione di 10 istruttori e guide disabled operanti nei diving center.

A cura della Redazione

Lo stemma dell'AMP di Porto CesareoUna singolare progettualità di elevato taglio qualitativo, esempio di pregevole comunione d’intenti tra pubblico e privato finalizzata al sociale, all’ambiente e al turismo naturalistico, ha portato a questa collaborazione tra Provincia di Lecce, AMP di Porto Cesareo e associazione ASBI-Albatros-Paolo Pinto-Scuba Blind International: lo svolgimento dal 28 aprile al 2 maggio prossimi del corso dall’emblematico titolo di “Il mare da toccare: fondali per tutti”.
Il corso porterà a formare 10 (dieci) operatori didattici – già istruttori, aiuto-istruttori, dive master e guide dei vari diving center inseriti nella rete Parchi del Salento, in Puglia – specializzandoli nell’accompagnamento subacqueo di utenti disabili e/o non vedenti.
E così, dopo 40 ore di corso in 5 giorni di full-immersion, Sandro Notarangelo, Andrea Ferrari, Cataldo Licchelli, Silvio Bolognini, Ilaria Laterza, Deborah Bisci, Williams Gloria, Remì Calasso, Irene De Mitry, Luigi Candido saranno abilitati nella rete Parchi del Salento alla formazione e all’accompagnamento di subacquei non vedenti e disabili e perciò riceveranno il brevetto internazionale ASBI/Cmas-disabled.
Il corso sarà tenuto e svolto dal trainer livornese Manrico Volpi, dal docente istruttore subacqueo Nicola Fanelli e con la collaborazione dei coadiutori non vedenti Antonio Tramacere, Daniele Renda, Elisabetta Franco, Ada Ammirata, Elisabetta Gravili.
I dieci beneficiari del corso apprenderanno tutta una serie di metodologie specifiche e di settore, totalmente nuove in questo campo e finalizzate al raggiungimento di obiettivi subacquei e comunicazionali che allargheranno gli orizzonti professionali e didattici consueti di ogni singolo partecipante.

Da evidenziare che l’interessante e innovativa progettualità, voluta fortemente dall’AMP di Porto Cesareo all’interno del Progetto “EPA – Environmental Park”, del quale è beneficiaria la Provincia di Lecce, prevede attività finanziate con fondi del programma Interreg Grecia-Italia 2007/2013.
Soddisfazione per la sinergia è stata infatti espressa sia dal Presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, sia da quello dell’Amp di Porto Cesareo Remì Calasso, sia dal massimo responsabile di ASBI Angela Costantino Pinto, moglie dell’indimenticabile Paolo Pinto, il celeberrimo nuotatore di gran fondo di livello internazionale.
Un testimonial d’eccezione non poteva mancare: Vladimir Luxuria sarà l’autentica madrina subacquea dell’evento e s’immergerà nei Parchi marini del Salento per aprirli a una libera fruizione da parte di chiunque voglia godere delle tante ricchezze dei suoi fondali, abbattendo qualsiasi iniqua barriera.
Sabato 2 maggio alle ore 19:00 presso il Conchiglia Azzurra Resort & Spa via dei Bacini, a Porto Cesareo, gli organizzatori accoglieranno il pubblico per la cerimonia della consegna dei brevetti, la proiezione del video dei giorni di corso svolti, ecc, il tutto alla presenza delle autorità. Infine sarà ricordato con un filmato commemorativo il campione del Mondo di nuoto di Gran Fondo l’avvocato barese Paolo Pinto, di cui l’associazione ASBI ha portato ben alto il nome in questi 10 anni di attività svolta.

SerialDiver

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Login

Lost your password?