L'unico portale giornalistico dedicato a tutte le forme d'immersione subacquea | The only journalistic web portal dedicated to all forms of underwater diving
Home » ARCHIVIO » La grande speleologia sub all’EUDI

La grande speleologia sub all’EUDI

Nientepopodimeno che Gigi Casati in persona vi aspetta sabato 3 marzo alle ore 13:00 presso il Palco Ferraro con: “THE CHOICE – la sorgente del Gorgazzo”. Un video-documento da non perdere!

La redazione

Presentare un evento che vede al centro un personaggio come Gigi Casati è sempre difficile. Per attirare l’interesse verso di lui basterebbe soltanto citarne il nome, ben noto da anni a quanti ne seguono e ammirano le imprese difficilmente condensabili per la ricchezza del suo sbalorditivo curriculum.
Nato a Lecco il 28 giugno 1964, Luigi (Gigi) Casati, atleta eclettico appassionato di nuoto, ciclismo, ski d’alpinismo, alpinismo e kayak, inizia a immergersi nel 1978 e prosegue accumulando brevetti su brevetti tra cui quello certamente non comune di operatore subacqueo ARO – ARA rilasciato dal Comando Raggruppamento Subacquei ed Incursori Teseo Tesei (ComSubIn) della Marina Militare fino a diventare nel 2014 Instructor Trainer PSS.
Sin dall’inizio (1985) sceglie come suo campo d’azione le immersioni in grotta, compiendo oltre 2000 immersioni di cui almeno 1200 con la prospettiva di esplorare nuovi ambienti che l’hanno condotto un po’ ovunque nel mondo, dall’Italia alla Russia fino al Messico, conquistando nuovi traguardi e portando ogni volta più in là i limiti conosciuti delle tante grotte allagate in cui si è immerso, prima con le bombole e dal 2002 con apparecchi a riciclo di miscela.
Quest’anno ad Eudi Show Luigi Casati presenterà un suo nuovo video “THE CHOICE” – la sorgente del Gorgazzo dedicato ad uno degli ambienti sommersi italiani più noti agli speleosub e che Casati ha esplorato più volte tra il 1987 e il 2008, anno in cui ha raggiunto i – 212 m alla distanza di 440 m dall’ingresso, avvalendosi di apparecchio a circuito chiuso meccanico.
Come lui stesso racconta, con il termine “esplorare” s’intende il raggiungere luoghi mai visti prima dall’uomo. Le grotte, nel nostro caso le grotte allagate, sono ambienti nascosti, raggiungibili solo in parte dalla tecnologia e quindi misteriosi. Queste condizioni alimentano la curiosità più forte in alcuni di noi spingendoli a varcare le porte dell’ignoto, a portare la luce in un ambiente dove fa da padrone il nero, il vero buio assoluto.
Le grotte ci riservano incredibili sorprese che dobbiamo essere in grado di affrontare; durante le esplorazioni spesso si è costretti a improvvisare soluzioni tecniche, modificare le attrezzature o elaborare nuovi profili decompressivi.
A volte è la nostra condizione fisica che ci permette performance incredibili oppure, al contrario, ci impone dei limiti quando abbiamo dei problemi. In questa sfida un ruolo importante è svolto dalla nostra testa che ci riserva sorprese positive quando raggiungiamo o superiamo gli obiettivi prefissati e sorprese negative quando tutto non va come previsto.
Chi s’immerge in questi ambienti così particolari si trova oggi ad affrontare problemi che esulano da quelli tecnici, ma tali da risultare ugualmente impegnativi: la pressione psicologica che è involontariamente esercitata sia dall’ambiente circostante, per esempio i social che fanno da cassa di risonanza, sia dagli amici che collaborano durante i preparativi e, non ultimo, dagli sponsor che gradirebbero un risultato esaltante.
Sono elementi, come racconterà Gigi, che possono fare dimenticare la cognizione oggettiva della realtà e spingere a scelte irresponsabili, quella “Choice” appunto che il grande esploratore presenterà dal “Palco Luigi Ferraro” sabato 3 marzo alle ore 13.00.
Il filmato integrale sarà proiettato sempre sabato 3 alle ore 15:00 presso lo spazio Video Sub Cafè.
Per ogni ulteriore informazione, dettagli e aggiornamenti sulle iniziative v’invitiamo a consultare il sito www.eudishow.eu.

Author: La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.



Login