Home » APNEA e FREEDIVING » Italia palmares da record

Italia palmares da record

MONDIALE DI APNEA 2015: al primo appuntamento la nazionale azzurra vince e distanzia tutti per numero di primati e di medaglie

A cura della Redazione

Con la cerimonia finale si è concluso il 1° Campionato del Mondo di Apnea Outdoor che si è svolto sull’isola di Ischia dal 4 all’11 ottobre. Una manifestazione organizzata egregiamente dal Comitato Organizzatore Apnea Outdoor World Championship Ischia 2015 e dalla Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee (FIPSAS) alla quale hanno partecipato nazioni provenienti da tutto il mondo: Austria, Corea del Sud, Croazia, Ecuador, Francia, Italia, Marocco, Repubblica Ceca, Svizzera, Turchia e Venezuela.
Un Mondiale entusiasmante che ha visto la realizzazione di ben cinque nuovi Record del Mondo, a partire da quelli conseguiti da una spettacolare Alessia Zecchini, che ha ottenuto la Medaglia d’Oro e il Record del Mondo in tutte e tre le specialità ufficiali alle quali ha partecipato (CWT, con -93 metri, CNF, con – 58 metri e JB, con 190,48 metri), dal fortissimo atleta croato Goran Colak nel CWT, con – 110 metri, e dall’ottimo francese Guerin Boeri nel JB, con 201,61 metri.
Delle ventiquattro medaglie assegnate l’Italia, se ne aggiudica ben dieci, cinque d’oro, quattro d’argento e una di bronzo, al secondo posto la Francia con due ori, un argento e un bronzo, terza la Croazia, con un oro e un argento, quarta la Turchia, con un argento e quattro bronzi, quinto l’Ecuador, con un argento e sesto il Venezuela con un bronzo.
Un plauso particolare va anche a chi ha organizzato questo evento, primo nel suo genere, e che ha garantito un regolare svolgimento di tutte quattro le specialità in programma con una particolare attenzione alla sicurezza degli atleti in gara.
In proposito il Presidente del Comitato Organizzatore, prof. Alberto Azzali ci ha rilasciato, a fine manifestazione, questa breve dichiarazione:

Il poster autografato dagli atleti

“Il successo organizzativo del Mondiale di Ischia non è stato un fatto casuale. Si è trattato di un lavoro lungo e impegnativo che ha richiesto attenzione e ricerca di soluzioni idonee ai molti problemi che di volta in volta si sono presentati, non ultimo per importanza, quello di formare una “squadra” organizzativa.
Personalmente penso che il successo della manifestazione sia da attribuire in gran parte alla scelta e al lavoro di questa “squadra”, dove ogni suo componente ha svolto in modo  perfetto il proprio ruolo , senza considerare , tuttavia,  quel pizzico di fortuna che  “aiuta gli audaci”.
E’ sufficiente ricordare che in tutte le giornate di gara ci siamo trovati davanti a condizioni meteo-marine variabili e tendenti al peggio ( anche la cerimonia conclusiva si è svolta sotto pioggia e vento  temporalesco ).
La nostra soluzione vincente è stata quella di anticipare di una giornata le ultime due prove dato che ad Ischia il sabato conclusivo abbiamo avuto un “allarme rosso”……….
Per quanto riguarda la nostra squadra, a prescindere dalla Zecchini che è stata indiscutibilmente la reginetta di questo Campionato, tutti indistintamente hanno dimostrato di valere quel tasso agonistico che pone da tempo l’Italia ai vertici dell’Apnea Mondiale.
Una conferma dell’ottimo lavoro che il nostro staff tecnico svolge da alcuni anni.
Infine: godiamoci tutti meritatamente questo bel momento, sperando che non sia irripetibile, e prepariamoci ad  ad affrontare presto altre importanti  avventure apneistiche”.

Nazione Totale Oro Argento Bronzo
Italia 10 5 1 CWT, Zecchini*
2 CWT BP, Giurgola, Obino
1 CNF Zecchini*
1 JB Zecchini*
4 2 CWT, Giurgola, Obino
1 CWT BP Ferri
1 CNF Giurgola
1 1 CWT, Ferri
Francia 5 2 1 CNF, Dubern
1 JB Boeri*
1 1 CNF Jacquin 2 1 CWT Dubern
1 JB Delpit
Croazia 2 1 1 CWT Colak* 1 1 JB Vulic
Turchia 5 1 1 CWT BP Ercumen 4 1 CWT Ercumen
2 CNF Arikok, Ercumen
1 JB Erken
Ecuador 1 1 1 JB Leonidas
Venezuela 1 1 1 CWT BP Mendez

*Record del Mondo

Anche dall’Ufficio Stampa del Mondiale Monya Rossi, in chiusura dei lavori e a sintesi dei tanti momenti vissuti, ci ha dichiarato: “Ho trovato molto piacevole il clima tra tutti gli atleti di ogni nazione… questo è sport puro, è condivisione… è bello ed emozionante. Ed è giusto credere in queste discipline sportive… peccato che non sia un pensiero condiviso ai giusti livelli”.

Main sponsor del Mondiale di Apnea l’azienda Salvimar di Casarza Ligure (Genova).

SerialDiver

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Login

Lost your password?