Home » APNEA e FREEDIVING » I più forti indoor

I più forti indoor

Si sono appena disputati a Torino i Campionati Italiani Estivi di Apnea Indoor. Quattro nuovi record italiani. Andrea Vitturini cala il tris. A Ilaria Bonin vanno l’oro e il record d’Italia. E c’è molto altro…

A cura della Redazione

Si sono svolti a Torino, dal 30 Maggio al 1° Giugno 2015, i Campionati Italiani Estivi di Apnea Indoor – specialità: apnea speed 100 m, apnea dinamica senza attrezzi, apnea statica, apnea dinamica con attrezzi – pinne e apnea dinamica con attrezzi – monopinna.

La locandina dell'eventoAd aggiudicarsi il primo dei Campionati Italiani in programma, vale a dire quello di apnea speed 100 m, sono stati i Campioni Europei in carica della specialità Stefano Figini e Federica Bellini, entrambi della Società NPS Varedo, autori, rispettivamente, di 36’’ e 9 e 42’’ e 19. Argento per Alessandro Brambilla, sempre di NPS Varedo, che ha chiuso la sua prova con il tempo di 40’’ e 89. Nel Campionato Italiano di Apnea Dinamica senza Attrezzi, svoltosi sabato pomeriggio, il gradino più alto del podio se lo è aggiudicato, con la misura di 160,22 m, l’atleta di casa Andrea Vitturini, della Società Agonismo Sub Torino, seguito da Luciano Morelli, del Club Subacqueo Rane Nere, secondo con 158,35 m, e da Mauro Generali, di H2BO, terzo con 149,81 m. Nella categoria donne, oro per Cristina Rodda, di Sotto Sotto, che con la distanza di 135,04 m si è imposta sia su Tatiana Di Poi, della Società G.S. Aragno, argento con 130,43 m, che su Livia Bregonzio, di Asti Blu, bronzo con 104,60 m. Nel Campionato Italiano di Statica, andato in scena domenica mattina, a brillare è stata la stessa dello specialista Gaspare Battaglia, bravo a far fermare le lancette sul tempo di 7’ e 10’’. Alle sue spalle Luciano Morelli, del Club Subacqueo Rane Nere, secondo con il tempo di 7’ e 8’’ e Silvio Mercadante, di Sotto Sotto, terzo con il tempo di 7’. In campo femminile, ennesima vittoria in questa specialità per Jessika Giraldi, del Monsub, il cui tempo di permanenza sott’acqua è stato pari a 5’ e 17’’. 5’’ in rispetto a quelli realizzati da Marta Bignazzi, di NPS Varedo, che, con il tempo di 5’ e 11’’, si è dovuta accontentare del secondo posto, davanti ad Anna Maria Boccolini, del Monsub, terza con il tempo di 4’ e 50’’. Nel Campionato Italiano di Apnea Dinamica con Attrezzi – Pinne, disputatosi domenica pomeriggio, exploit del solito Andrea Vitturini, dell’Agonismo Sub Torino, che, con la misura di 190,19 m, oltre a fare sua la prova, ha stabilito anche il nuovo record italiano della specialità. Dietro di lui, staccati, rispettivamente, di 5,03 e 13,61 m, Aldo Stradiotti, del Club Subacqueo Rane Nere, secondo con 185,16 m, e il suo compagno di squadra Luciano Morelli, terzo con 176,58 m. Nella categoria donne, oro e record italiano per la Campionessa Mondiale in carica della specialità Ilaria Bonin, di NPS Varedo, autrice di 156,84 m. Alle sue spalle, Cristina Rodda, di Sotto Sotto, brava a stabilire, sebbene soltanto per pochissimo tempo, il nuovo record italiano con la misura di 146,86 m, valsale, in ogni caso, la seconda piazza del podio, davanti ad Anna Maria Avato, dell’Agonismo Sub Torino, terza con 136,25 m. Nel quinto e ultimo dei Campionati italiani in programma, vale a dire quello di Apnea Dinamica con Attrezzi – monopinna, svoltosi questa mattina (1° Giugno), terza vittoria in tre giorni per Andrea Vitturini, impostosi, grazie alla distanza di 235,63 m, sia su Mauro Generali, di H2BO, secondo con 215,90 m, che su Luciano Morelli, del Club Subacqueo Rane Nere, terzo con 215,78 m. In campo femminile, a spuntarla è stata invece Cristina Rodda, di Sotto Sotto, che, dopo l’oro conquistato nel Campionato Italiano di Dinamica senza Attrezzi, ha fatto suo, con la misura di 199,52 m, anche il Campionato di Dinamica con Attrezzi – monopinna. L’hanno seguita in classifica, a pochi centimetri di distanza l’una dall’altra, Tiziana De Giulio, di Just Apnea, argento con 179,20 m, e Diana Duca, del Monsub, bronzo con 178,54 m. In virtù dei risultati conseguiti dai propri atleti nei Campionati Italiani di Apnea Dinamica con Attrezzi (pinne e monopinna) e senza Attrezzi, il titolo di Migliore Società d’Italia Elite di Apnea Dinamica se lo è aggiudicato Asti Blu, seguita dall’Agonismo Sub Torino, seconda, e da H2BO, terza. Da segnalare, inoltre, il conseguimento da parte dell’atleta Francesco Santamaria, della Società G.S. Aragno, del nuovo record italiano di apnea speed 50 m senza attrezzi. Il nuovo record, pari a 37’’ e 56, è stato realizzato da Santamaria sabato 30 Maggio u.s., in occasione di un tentativo isolato svoltosi a margine del Campionato Italiano di Apnea Speed 100 m. Ha completato e arricchito questa edizione 2015 dei Campionati Italiani Estivi di Apnea Indoor, ottimamente organizzata dalla Società Agonismo Sub Torino, che, come di consueto, ha curato tutti gli aspetti sin nei minimi dettagli, una dimostrazione di apnea dinamica con attrezzi ad opera di alcuni atleti special, guidati e seguiti da Andrea Vitturini. La manifestazione è stata trasmessa in diretta streaming su http://livestream.com/FIPSAS/TorinoCI2015 ottenendo un eccellente riscontro in termini di visualizzazioni da parte degli appassionati. (By portale Fipsas)

SerialDiver

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Login

Lost your password?