L'unico portale giornalistico dedicato a tutte le forme d'immersione subacquea | The only journalistic web portal dedicated to all forms of underwater diving
Home » ARCHIVIO » Gare, concorsi e stage fotosub, Il punto

Gare, concorsi e stage fotosub, Il punto

La Fotografia Subacquea 2017 della Fipsas, la Cmas e il Campionato del Mondo in Messico e le tante iniziative per il 2018.

Di Mario Genovesi

È terminato il 2017, un anno ricco di impegni, di iniziative e di successi per la Fotografia Subacquea Fipsas.
La stagione agonistica nazionale si è conclusa con i Campionati Italiani che si sono svolti a Otranto a fine settembre e che hanno visto il ritorno alla vittoria, nella categoria Reflex, di un ottimo Francesco Sesso insieme alla modella Alessandra Pagliaro. Al secondo posto Virginia Salzedo – assistente/modello l’apneista Francesco Sena – che si conferma ad alto livello anche in questa categoria dopo il primo posto nel 2016 nelle Compatte. Al terzo posto l’estroso Maurizio Longhitano. Nel campionato per società si è imposto il C.S. Città di Lucca con un team ormai consolidato, i fotografi Andrea Carlesi e Guglielmo Cicerchia, modella Katia Bagnara. Al secondo posto il CSNC2000 Faenza con Fabio Iardino e Marco Bollettinari, modella Luisa Gerotto. Chiude il podio al terzo posto l’Ass. Mediterraneo con Francesco Sesso e Virginia Salzedo, modella Alessandra Pagliaro.
Nel campionato per Compatte troviamo al primo posto una brava Ilaria Gonelli, assistente Vito Giannecchini, seconda la sorpresa Chiara Baruzzi, alla sua prima partecipazione a un campionato nazionale, e terzo Stefano Cerbai.

Il mese di novembre ha visto la partecipazione della Squadra Azzurra al Campionato del Mondo di Fotografia Subacquea, organizzato dalla CMAS in collaborazione con la Federazione Messicana, a La Paz. Trentacinque i fotografi partecipanti provenienti da diciannove nazioni. La nostra squadra era composta dai fotografi Stefano Proakis e Francesco Visintin e dalle modelle Isabella Furfaro e Francesca Romana Reinero, direzione tecnica del sottoscritto in collaborazione con il tecnico federale Michele Davino. Il risultato finale ha visto un ottimo Stefano Proakis confermarsi, ancora una volta ad alti livelli, aggiudicandosi una medaglia d’argento nella categoria “Macro” e una di bronzo in quella “Close Up Seals”, cioè nella foto ravvicinata con soggetto i leoni marini, risultati che lo hanno portato ad occupare la sesta posizione nella classifica generale. Mentre Francesco Visintin, pur con un’ottima produzione, non è riuscito ad entrare in zona medaglie.
Questa manifestazione è stata certamente caratterizzata da grossi problemi tecnici e organizzativi che hanno pesato non poco sullo svolgimento della gara e soprattutto sui lavori della giuria (i programmi relativi alle votazioni sono andati in panne con la conseguenza che le somme sono state fatte tutte a mano e anche il programma che prevedeva la votazione pubblica delle dieci migliori fotografie di ogni categoria, come da regolamento, non è stato effettuato). Altra nota negativa è la ormai consolidata consuetudine da parte della Cmas di dare, in sede di briefing pre-gara, interpretazioni sui generis a certe norme del regolamento e questa volta è toccata alla tecnica della doppia esposizione che è stata vietata nelle categorie “Macro” e “Pesce”!
Comunque, non nascondiamoci, i problemi ci sono stati per tutti e questo risultato, nel complesso inferiore alle aspettative, può essere dipeso anche da una nostra produzione fotografica, per me di buon livello, ma che non è riuscita a convincere questa giuria.
In ogni caso complimenti al vincitore, Rafael Fernandez Caballero che, non per caso, dopo aver vinto il titolo di campione d’Europa, si è confermato vincendo anche a livello mondiale.
Qualche perplessità su altri piazzamenti mi rimane ma questo va accettato perché rientra nell’imponderabile di questo nostro stupendo sport che mi ha visto partecipe attivo, in ambito internazionale come d.t. dal 2013 ad oggi, con la partecipazione a due mondiali e due europei con un totale di diciotto medaglie vinte dai vari campioni, fotografi, modelle e assistenti che, di volta in volta, hanno fatto parte della squadra nazionale di Fotografia Subacquea dimostrando sempre grande impegno, professionalità e attaccamento ai colori azzurri. A partire dal Mondiale 2013 a Cuba, fotografi Stefano Proakis e Michele Davino con le rispettive modelle Isabella Furfaro e Sonia Monreale, all’Europeo del 2014 alle Azzorre, sempre Michele Davino con Sonia Monreale e Stefano Gradi con Giovanna D’Orazio. E infine un altro europeo, questa volta in Spagna nel 2016, a La Herradura, Stefano Proakis con Isabella Furfaro e Francesco Visintin con Stefano Gradi.
Da quest’anno ho deciso di lasciare l’incarico di commissario tecnico e per il 2018 mi subentrerà Michele Davino che, dopo aver lasciato l’attività agonistica con risultati di altissimo livello, si è reso disponibile a mettere a disposizione dello staff tecnico della federazione le sue indubbie capacità tecniche e gestionali. È una decisione che avevo già preso prima del Mondiale del 2017 in Messico e si inquadra in un’ottica di un ricambio tecnico e generazionale indispensabile, a mio avviso, per un’ulteriore crescita di questo sport.

Ma siamo già al 2018 che vedrà tante iniziative come lo “Stage di aggiornamento tecnico e culturale del Club Azzurro” previsto per il 16,17 e 18 di febbraio, al quale potranno partecipare tutti i fotografi subacquei tesserati, con relatori importanti e qualificati, quali Mimmo Roscigno e Marcello Di Francesco, e con la collaborazione di Nital S.p.A., distributore ufficiale in Italia dei prodotti Nikon. Come i workshop di grandi fotosub, Francesco Sesso, Adriano Morettin e Francesco Visintin, nello spazio “Università della Fotografia”, all’EudiShow i primi di marzo.
E un altro stage in primavera, questa volta in acqua, per confrontarsi e condividere e confrontare sul campo stili e tecniche di ripresa. Nel frattempo è iniziata un’altra stagione di gare selettive in tutta Italia, da Riva del Garda a Siracusa per accedere ai Campionati Italiani che saranno a fine settembre e il “Gran Premio Fipsas”, concorso per fotografie subacquee e videoproiezioni che, ricordiamo, per l’anno 2017 è stato vinto in tutte e due le categorie da un ottimo Alessandro Giannaccini.
Insomma un altro anno ricco di iniziative per gli appassionati di fotografia subacquea.

About Mario Genovesi

Fotografo e giornalista, da sempre ama l’acqua, quella dolce, dove è nato, Mantova e quella salata dove si è immerso in giro per il mondo per lavoro e per passione. Investe tutto se stesso nel giornalismo legato a questo elemento con il risultato che dopo vent’anni di lavoro si ritrova punto a capo ma con una causa vinta, che soddisfazione...
Author: Mario Genovesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Login