L'unico portale giornalistico dedicato a tutte le forme d'immersione subacquea | The only journalistic web portal dedicated to all forms of underwater diving
Home » Autori » Giorgio Anzil » Decoman o Mister 7:30 – al secolo Gian Andrea Ferrarotti

Decoman o Mister 7:30 – al secolo Gian Andrea Ferrarotti

Obiettivo raggiunto: le MILLE IMMERSIONI!

A cura di Giorgio Anzil

Si, mille immersioni tutte rigorosamente descritte minuziosamente nel suo logbook. Mille immersioni che raccontano una vita subacquea. Dalla prima locandina che ha scatenato la fantasia sino alle prime lezioni del Divemaster tenute con Marina. Sempre fedele alla location e sempre fedele al diving che lo ha visto crescere, ha pensato di organizzare, in collaborazione con il Tortuga Diving Center di Santa Margherita Ligure una bellissima festa: prima il solito tuffo da 80/90 minuti, poi bottiglie di Pommery e Ferrari con torta al seguito, ed infine sulla spiaggia allestita a festa, fiumi di vino, salame e nutella.

Hanno partecipato in molti anche se le condizioni meteo marine non fossero delle migliori, e indipendentemente dalla presenza fisica, sicuramente tutti erano li con lui in questo grande traguardo, basta vedere il suo profilo su facebook per comprendere l’abbraccio di tutti gli amici.
Un po’ di storia sui nik: Decoman è abbastanza intuibile: non fa una immersione che duri meno di 70 minuti, e tutte a buone profondità, per questo motivo, dopo aver intuito che rischiava il linciaggio al diving, partorisce l’idea dell’immersione staff alle 7:30, così poteva stare in acqua tutto il tempo senza danneggiare il diving e la programmazione delle uscite. Da qui Mister 7:30. Un appuntamento nato per pochi, è diventato nel tempo l’Appuntamento per molti. A volte non bastavano due barche. Ormai si era sparsa la voce che dopo l’immersione si trovava del buon vino, ottimo salame e tanta tanta focaccia. I subacquei li conosciamo: dove si mangia e si beve non mancano.
Caro Gian, “che le più belle bolle del mondo siano con te”!

About Giorgio Anzil

Nel ‘64 tiravo il primo strillo perché tolto dal liquido materno. Nel ‘76 il primo approccio con gli autorespiratori, per poi farne una ragione e uno stile di vita. Affascinato dalla fotografia e dalle riprese subacquee, lascio il tutto perché ispirato di più dal trasmettere le nozioni e le esperienze acquisite in decenni di tuffi, confrontandomi con l’insegnamento...
Author: Giorgio Anzil

Comments (2)

  1. Gian Andrea ha detto:

    Visto che sono il diretto interessato non posso che ringraziare l’autore Giorgio Anzil per la bella sorpresa prima partecipando direttamente all’evento e dopo con queste belle parole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Login