Home » ARCHIVIO » Compatte forever

Compatte forever

Le fotocamere di questa categoria protagoniste come non mai ai Campionati Italiani di fotosub tutt’ora in corso a Panarea.

Di Emanuele Vitale. Foto di Everi Guidi, Carmelo Isgrò, Alessandro Raho

Il podio dei compattisti al completo durante l'esecuzione dell'Inno NazionaleSi, vabbè, non ho vinto. Ma stavolta come poche altre in passato mi piacerà dire “c’ero anch’io”. E vi spiego perché.
Reduce dalle prime due giornate dei Campionati Italiani di Fotografia subacquea – quelle dedicate alle fotocamere compatte – rilevo che molti fattori hanno contribuito, anche in questa gara, a delineare l’attuale quadro della situazione nel campo della fotosub in genere e delle compatte nello specifico, un quadro che rende fieri di far parte dei “compattisti”.
Ecco quali:

  • l’intensità dell’impegno richiesto, anche per le condizioni meteomarine talvolta decisamente proibitive e nonostante l’indiscussa generosità in limpidezza sempre mantenuta dalle acque di Panarea nonché il supporto logistico dell’Eolo Sub di Ciccio Sesso, mai risparmiatosi nell’assicurare il massimo confort possibile…
  • la pienezza nel numero dei partecipanti;
  • la presenza di tanti volti nuovi: in particolare, lo sono due dei componenti del podio (!);
  • la partecipazione di molti tra i “veterani”, amici ritrovati a garanzia di continuità;
  • l’altissimo livello qualitativo raggiunto dalle fotocamere protagoniste;
  • il pari livello di tutte le attrezzature di complemento e di accessoristica dedicate (già questo un fattore ulteriormente sintomatico…);
  • il grado di creatività raggiunto, soprattutto con l’impegno profuso da alcuni compattisti nel 4° tema (il cosiddetto “pittorico”), espresso anche dalla ricercatezza nelle soluzioni adottate.

In conclusione, la riuscita di una competizione del genere rispecchia e conferma il successo di una categoria le cui prospettive a venire mantengono tutte le promesse fatte quando il “fenomeno compatte” ebbe il suo esordio, al di là anche di qualsiasi piazzamento.
Ok, è anche la mia consolazione nell’essermi visto il nome in classifica pericolosamente vicino allo skotch che reggeva in basso la locandina… ma è questo il bello del gioco, va bene anche così!
I Campionati sono ancora in corso. Vedremo per le reflex.

About Emanuele Vitale

Siracusano doc, ma vissuto a lungo anche altrove, la mia formazione sub è stata alquanto eterogenea e piuttosto brillante. In un certo senso ho bruciato molte tappe, ricoprendo tutti i ruoli nelle qualifiche legate all’immersione, approdando anche a quello di formatore istruttori...
Emanuele Vitale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Login

Lost your password?